SCIOPERO GENERALE – Diliberto

SCIOPERO GENERALE

DILIBERTO: SODDISFAZIONE PER LA GRANDE RIUSCITA DELLO SCIOPERO, SEGNALE A SINDACATI E ULIVO PER UNITA’ SU POSIZIONI DI LOTTA

Ufficio stampa

Roma, 18 ottobre 2002

Esprimo la piena soddisfazione per l’esito dello sciopero generale indetto dalla CGIL. E’ stata una giornata di grande partecipazione civile di lavoratrici e lavoratori. I Comunisti italiani hanno partecipato a tutte le manifestazioni che si sono svolte in Italia.
A partire da oggi si può lavorare per ricostruire l’unità sindacale su posizioni di lotta superando la subalternità alle logiche moderate. Il disastro economico in cui versa il paese, dalla crisi Fiat alla voragine dei conti pubblici, rende chiaro che il governo non potrà realizzare le promesse e le lusinghe con cui CISL e UIL sono state indotte ad abbandonare la lotta per i diritti dei lavoratori.
Questa giornata deve servire da insegnamento anche per il centrosinistra. La voglia di impegno e di partecipazione dei lavoratori si intreccia con la spinta che viene dai ceti medi riflessivi – i girotondi – e non può essere ignorata nella costruzione di una proposta politica alternativa a quella di Berlusconi.