WTO

WTO

LA DELEGAZIONE DEL PDCI A CANCUN: L’EUROPA ALZI LA TESTA!

Ufficio stampa

Roma, 4 settembre 2003

Una delegazione dei Comunisti Italiani sarà a Cancun per partecipare alla mobilitazione contro il vertice del Wto. Ci saranno la deputata Gabriella Pistone, Nicola Atalmi della direzione nazionale ed alcuni amministratori locali.
Sosterremo le proposte dei movimenti, dei social forum, delle organizzazioni sindacali e dell’associazionismo sui temi della guerra permanente, della tutela dell’acqua, del futuro dell’agricoltura da liberare dal dominio delle multinazionali, della lotta contro la privatizzazione di tutti i servizi, dalla sanità alla scuola.

La novità delle ultime settimane è l’asse che si sta realizzando tra Cina, India e Brasile in nome di regole che non siano scritte solo per gli interessi dei paesi ricchi. La situazione è quindi dinamica e gli Usa potrebbero venire isolati se l’Europa decidesse di rompere gli indugi.
Purtroppo sino ad ora le posizioni del Commissario Lamie sono state tutt’altro che progressiste e nulla di buono può venire da Berlusconi.
Prodi può invece cogliere l’occasione storica per dare una svolta alla propria Presidenza impegnando con coraggio l’Europa nella modifica degli equilibri che guidano la costruzione delle regole del commercio internazionale. Parte fondamentale del futuro dell’Europa sta in un accordo con i paesi del sud per un’alternativa allo strapotere e all’arroganza statunitensi sui grandi temi dello sviluppo come il diritto alla salute, gli Ogm, le regole internazionali per il rispetto dei diritti dei lavoratori nei paesi dove l’occidente delocalizza le proprie produzioni.