DDL GASPARRI

DDL GASPARRI

RIZZO: SI FA CARTA STRACCIA DELLA COSTITUZIONE

Ufficio stampa

Roma, 23 settembre 2003

La legge Gasparri fa carta straccia della Costituzione repubblicana che sancisce la necessità del pluralismo e la libertà di espressione. Fa carta straccia del messaggio del presidente Ciampi che sottolineava, un anno fa, come in Italia vi sia di fatto un monopolio e come ci fosse un enorme problema di pluralismo sia di soggetti che di contenuti. Infine è una legge che ignora la sentenza 466 della Corte Costituzionale che impone una data precisa a la fine dei regimi transitori. Invece, come le altre leggi della prima Repubblica, questo testo apre un ennesimo principio transitorio nel sistema tv.
E’ una legge su misura degli affari del premier e che incrina la dialettica democratica nel Paese. Il Ministro delle comunicazioni ne dovrebbe prendere atto invece di arrampicarsi sugli specchi.