L’Ucraina e l’impegno internazionalista del Pdci

pdci_kpuLa tenacia, con cui tanti compagne e compagni del PdCI hanno avviato (cercando di aggregare altre forze e movimenti) una campagna di informazione e mobilitazione a fianco dell’Ucraina antifascista e contro le aggressioni imperialiste di cui quel paese è oggetto, sta producendo i suoi primi frutti nel fiorire di molteplici iniziative (dibattiti, manifestazioni, presidi) in tutto il paese.
Dopo Anagni, Ancona, Bologna, Ascoli Piceno e altre località sono in preparazione iniziative anche a Milano, Torino, ancora a Bologna e in altre città. Il 17 maggio, è annunciato un sit in insieme ad altre forze davanti all’ambasciata di Ucraìna a Roma.
Questa sera a Livorno si svolgerà una manifestazione, con una forte caratterizzazione internazionalista, con gli interventi di Mauricio Miguel, del Partito Comunista Portoghese e di Petro Simonenko, il coraggioso segretario del Partito Comunista di Ucraina.
E’ uno sprone a tutte le organizzazioni e i militanti del partito a fare di più e meglio. A non lasciare scoperta nessuna parte del nostro paese. Grande è la responsabilità del nostro piccolo partito in questo frangente così pericoloso anche per la pace mondiale, di fronte alla potenza di fuoco di un apparato mediatico dominante asservito alle logiche dell’imperialismo e di un governo come il nostro che si è reso complice della copertura a un colpo di Stato di natura fascista.
Un grazie a tutti i nostri compagni e compagne che tanto impegno stanno mettendo in questa campagna. Così deve fare un partito internazionalista come il nostro!
Pensavano di escluderci dalla campagna politica ed elettorale sull’Europa, e di zittirci. Ci hanno spronato a fare di più e meglio.
Abbiamo appena cominciato…