UNA SEZIONE PER VADIM PAPURA E PEPPINO IMPASTATO

vadim papuraNel corso di un’iniziativa pubblica in occasione dell’anniversario della morte di Peppino Impastato, giovane comunista e rivoluzionario assassinato dalla borghesia mafiosa di Sicilia, tenuta il 9 maggio scorso, i compagni del PdCI di Minervino Murge hanno annunciato pubblicamente la scelta di intitolare la sezione locale a Peppino Impastato e a Vadim Papura, il giovane diciassettenne ucraino, militante del Partito Comunista di Ucraina, ucciso da un incendio appiccato da neonazisti e neofascisti nella Casa dei Sindacati di Odessa, una tra le decine di vittime del rogo a cui è stato impedito di fuggire e salvare la vita da gruppi squadristi al soldo della feccia oggi al potere in Ucraina, col benestare di USA, NATO E UE. La storia di Vadim Papura ha fatto il giro del web ed è stata conosciuta da tanti (anche e soprattutto grazie all’impegno del nostro partito e dei suoi militanti nell’opera di controinformazione sulla vicenda ucraina). Nell’impotenza in cui le circostanze ci obbligano, questo gesto vuol essere un atto dovuto di riconoscimento del sacrificio di un giovane compagno per la causa della democrazia e del socialismo. Un tributo alla dignità immensa con cui questo giovane ha riempito la sua vita, fino alla fine, rinunciando a fuggire alla notizia del sopraggiungere della bande squadriste. Lo piangiamo come un nostro compagno e un nostro fratello.
Questi due nome, Peppino Impastato e Vadim Papura, sono il simbolo della continutà nella lotta per la realizzazione dei nostri ideali, sono la testimonianza di quanto grande e tragica al contempo sia la storia dei comunisti e di quanto importante sia la gioventù nella nostra lotta, quella gioventù che Lenin definiva la fiamma più viva della rivoluzione.
Sui passi di Peppino Impastato e con l’esempio di Vadim Papura, il PdCI continua la sua lotta per la democrazia, l’antimperialismo ed il socialismo.