Procaccini: Fermiamo l’offesa fascista ad Ostra (An)

E’ una cosa inaudita! Costruire un monumento in onore dei fascisti per di più di fronte alla lapide dei partigiani fucilati dai fascisti stessi, solo qualche anno fa neanche si sarebbe potuta pensare. Oggi non è cosi! Nel comune di Ostra (An) è stata data l’autorizzazione per realizzare una sorta di monumento per onorare gli assassini e servi dei nazisti. E’ il risultato, non l’unico, di un lungo revisionismo che ha portato ad equiparare assassini e vittime, fascisti con chi è morto per liberare l’Italia e farne una nazione democratica.
Diciamo no a questo ulteriore sfregio alla memoria della Lotta di Liberazione da cui è nata la nostra Costituzione. Sono al fianco dei nostri compagni ed antifascisti delle Marche che si battono per impedire tale realizzazione. Per la gravità del fatto e per l’altissimo valore simbolico mi permetto di chiedere una netta presa di posizione, che sono sicuro non mancherà, del Presidente nazionale dell’Anpi, Carlo Smuraglia.
Cesare Procaccini – Segretario nazionale Pdci

 

 

2 Comments

  • Concordo pienamente. Basta con questo revisionismo che vuol portare sullo stesso piano oppresso ed oppressore. Diciamo con forza NO AL FASCISMO e a tutte le sue subdole manifestazioni. Intervenga subito, ma non solo, il Presidente Carlo Smuraglia.
    Rocco Giangreco – tesserato ANPI

  • Purtroppo la storia insegna che il bubbone fascista che infesta i corpi e le menti dei traditori dei propri connazionali e che tante tragedie ha procurato,
    è difficile da estirpare!!!! Spero davvero che non riescano nel loro progetto
    Altrimenti i grandi eroi come Guido Picelli che dettero la vita per combatterli,
    si rivolteranno…..

Leave a Reply