Procaccini: “I dati sulla disoccupazione sono un duro atto di accusa contro Renzi e l’Ue

<Una vera e propria emergenza nazionale, che non può tollerare ritardi o sottovalutazioni. Servono politiche economiche completamente nuove e riforme efficaci in grado di rilanciare l’occupazione>. E’ il commento che Cesare Procaccini ha fatto dopo aver letto i dati Istat sull’andamento della disoccupazione in Italia.
<La crescita dei non occupati al 13,6%, e quella ben più grave giovanile al 46%, sono cifre che mostrano un Paese in ginocchio, che senza una rottura con le politiche economiche di questi anni non potrà avere nessun futuro. Questi numeri segnano inoltre – prosegue il segretario del Pdci – un durissimo atto di accusa verso l’Unione Europea, che in questi anni è riuscita a fare solo gli interessi della finanza, delle banche e della grande industria>.
<Ad oggi però, conclude Procaccini, non si vedono segnali positivi. Sia il governo Renzi che i vertici dell’Ue continuano a parlare di sacrifici, di tagli e di privatizzazioni; proprio i pilastri di quelle sciagurate politiche che in questi decenni ci hanno portato a questa drammatica situazione>.

 

1 Comment

Leave a Reply