Stefano Barbieri: La chiusura di Alcoa è un disastro per l’economia della Sardegna

“L’annuncio della chiusura dello stabilimento Alcoa di Portovesme aggiunge un ulteriore disastro in una realtà come quella del Sulcis Inglesiente già piegata da una crisi industriale che ha segnato profondamente un territorio e il suo sistema produttivo.

Si sapeva che sarebbe accaduto, sono ormai più di due anni che l’azienda ha assunto questa decisione, legata esclusivamente ai propri interessi strategici, peraltro facendo finta di non vedere che l’eccellenza dell’alluminio primario prodotto ne avrebbe consentito lo sviluppo e il mantenimento di una fetta di mercato importante.

Ma naturalmente la logica del profitto e del libero mercato sono stati più forti di qualunque altro ragionamento.

Quello che è certo, però, è che questo stabilimento Alcoa  rappresenta l’ultima fabbrica in Italia che produce alluminio, prodotto indispensabile per tutta l’industria italiana (necessaria per quella automobilistica, per l’impiantistica, per il tetrapack, per pellicole di alluminio, per gli infissi, ecc… ndr) e per la nazione intera.

L’Italia importa circa l’80 % del fabbisogno di alluminio necessario alle imprese e la perdità di questo ulteriore 20% prodotto in Sardegna costringerebbe a importare non solo il prodotto finale, ma anche quello intermedio, per portare avanti tanta parte delle nostre attività manifatturiere.

Se mai ce ne fosse ancora bisogno, si conferma la totale incapacità da parte della classe dirigente di questo Paese di ricostruire una vera politica industriale, quella che manca ormai da più di venticinque anni.

Il Governo Renzi è chiamato ad intervenire in questo senso in prima persona, rimettendo in campo una capacità di azione che punti a trovare possibili acquirenti per una attività fondamentale nell’economia italiana.

Si può fare, si deve fare anche per salvare i livelli occupazionali di quella regione che sono già al collasso.

Il partito è a fianco dei lavoratori e dei sindacati che si stanno battendo in quella meravigliosa terra affinchè il futuro riservi loro speranza e non la solita agonia.”

Stefano Barbieri, resp. Nazionale Lavoro del Pdci

Leave a Reply