Piano assunzioni docenti: tante iniquità e incertezze

I dati forniti dalla Ministra Giannini sulle immissioni in ruoloconfermano le tante iniquità e incertezze del piano. Non vengono coperti tutti i posti disponibili, si costringono 7.000 precari del sud a trasferirsi al nord con salari di 1.300 euro, vengono esclusi dalle stabilizzazioni classi di concorso che hanno abilitati solo nelle seconde fasce per cui le supplenze non saranno cancellate.

Invece di chiudere, le GAE continueranno ad avere iscritti 50.000 precari tra chi non ha fatto le domande e i docenti della scuola dell’infanzia, ingiustamente non coinvolti nella fase C.

È inaccettabile affrontare con tanta superficialità il dramma delle persone costrette ad allontanarsi dalle loro regioni in età spesso grande, con situazioni familiari che non lo consentono. Non si può far finta di non vedere le tante incongruenze di un piano realizzato senza un minimo di programmazione. In queste condizioni è difficile che possa migliorare la qualità dell’offerta formativa e superare le tante disuguaglianze del sistema scolastico.

Domenico Pantaleo, segretario generale FLC CGIL

1 Comment

  • L’INIQUITA’ IMPERA IN ITALIA DA MOLTI ANNI,DA TROPPI ANNI,ANCHE PERCHE’MOLTI LAVORATORI E NON,HANNO PREFERITO CONSEGNARE LE LORO ESISTENZE,A POLITICI,O PRESUNTI TALI,CHE AVEVANO ED HANNO UNA SOLA PAROLA D’ORDINE,FARE I PROPRI INTERESSI(BERLUSCONI,FINI,BOSSI,ETC.)O DI POCHI ALTRI(FAMIGLIARI,AMICI,FURBETTI DELL’ALTA FINANZA E MAFIOSI).PERTANTO NON STUPIAMOCI,SE LE INGIUSTIZIE SONO ALL’ORDINE DEL GIORNO,PRENDIAMO AD ESEMPIO,MOLTI GIOVANI,COSTRETTI A LAVORARE,CON TURNI MASACRANTI E NEI GIORNI FESTIVI,PER STIPENDI DA FAME E SENZA LA CERTEZZA DI ESSERE ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO.IL GUAIO E’, CHE QUESTE CONDIZIONI SONO STATE ESTESE ANCHE A LAVORATORI PIU’ANZIANI,CHE PUR DI LAVORARE,ACCETTANO TUTTO,RINGRAZIAMO LA TANTO OSANNATA GLOBALIZZAZIONE.PER QUANTO CONCERNE LA SCUOLA,E’DA TEMPO CHE I VARI GOVERNI,CHE SI SONO SUCCEDUTI IN QUESTI ANNI,SIA DI CENTRODESTRA CHE DI CENTROSINISTRA,HANNO PENALIZZATO LA PUBBLICA, A TUTTO VANTAGGIO DI QUELLA PRIVATA,CHE GIA’VIVE DI ENTRATE PROPRIE(CERTI ISTITUTI SONO INAVICINABILI PER MOLTE CLASSI SOCIALI),MA QUANDO I SINDACATI E VARIE ASSOCIAZIONI DI GENITORI,HANNO ORGANIZZATO SCIOPERI E MANIFESTAZIONI,MOLTI DOCENTI E COLLABORATORI SCOLASTICI DI RUOLO,HANNO SCELTO IL CRUMIRAGGIO.QUINDI LA SITUAZIONE ATTUALE,E’CONSEGUENTE DI TALI NEFASTI ATTEGGIAMENTI.SPERIAMO,CHE UN GIORNO O L’ALTRO,I LAVORATORI SI RENDANO CONTO,CHE SOLO L’UNIONE FA LA FORZA,PERCHE’SINGOLARMENTE SONO TROPPO VULNERABILI.COMPITO DI NOI COMUNISTI,GUIDARE QUESTA INVERSIONE DI ROTTA,PERCHE’IL FUTURO SIA SEMPRE MIGLIORE PER LE MASSE LAVORATRICI E PER QUELLE POPOLARI.

Leave a Reply