Con il Partito Comunista

marino-severini

di Marino Severini, “voce” e chiararra de la Gang

Guardiamo la società col binocolo della verità: non vediamo solo miseria di massa, immenso disagio sociale, disoccupazione giovanile oltre il 40%, pericoli costanti di guerra : vediamo anche come si espande, penetra nel tessuto sociale profondo e si organizza nelle coscienze individuali la cultura dominante, fatta di individualismo totale, di  abiura completa della concezione dell’uomo, e della donna, come esseri essenzialmente sociali.

E’ questa trasformazione ormai capillare, di massa, condotta ed egemonizzata dalla cultura dominante, quella capitalista e mercificante, che sta alla base dei populismi di massa, dei drammatici ritorni di pensieri e forze reazionari e razzisti, dell’abbandono dei valori e delle lotte comuniste e di sinistra.

Anche per questo, e soprattutto per questo – per ricostruire un senso comune anticapitalista, solidale, comunista , rivoluzionario – che sto, inequivocabilmente, dalla parte della ricostruzione del Partito Comunista.