Sportelli e ante dei mobili: cerniere moderne e antichizzate

Sportelli e ante dei mobili: cerniere moderne e antichizzate

I mobili e gli armadi devono essere perfetti in ogni loro componente, devono essere esteticamente curati anche quando sono moderni e prodotti con legni e materiali economici come il compensato e il laminato. Le ante e gli sportelli devono essere sorrette da cerniere adatte e compatibili come quelle visionabili su Esconti.

Mobili antichi e moderni: stili e materiali

I mobili si possono suddividere in tre grandi categorie: di antiquariato che riprendono le forme e gli stili prima del 900, di modernariato classici del 900, contemporanei caratterizzati da design minal ed essenziale.

I mobili del passato utilizzavano legni importanti e pregiati, possiamo citare il noce nazionale e di canaletto, il pioppo, il castagno, il rovere, il ciliegio, il faggio, il pino e l’abete. Questi legni vengono ancora usati per produrre mobili e armadi anche se con meno rifiniture e disegni più lineari.

Con la produzione industriale, nelle case si acquistano mobili e armadi prodotti con materiali efficienti ma allo stesso tempo economici e più pratici. Possiamo citare il truciolato, l’MDF composto da fibre di legno, compensati che mischiano a quest’utime la plastica per una resa lucida e flessibile.

Tipi di ante e sportelli: forme e spessori

Ante e sportelli si adeguano allo stile del mobile e armadio in cui sono inserite. Sono parti che si possono staccare e in qualche caso sostituire, per modelli antiquariato o modernariato unici e particolari questo può rappresentare un problema e richiede l’intervento di un falegname.

L’industria moderna con il massello e legni pesanti riesce a produrre delle forme compatibili con mobili molto antichi e del passato, per la creazione di fregi o rifiniture ci vuole l’intervento di artisti e artigiani del legno (scultori o falegnami specializzati).

Anche sportelli e ante per mobili si possono suddividere, in generale, per grandi categorie e segnaliamo i seguenti modelli più conosciuti e utilizzati. Ante ad unico pannello liscio e levigato, ante a due pannelli con chiusura a chiave. Sportelli a battente e serranda, questi ultimi richiedono cerniere specifiche, esistono sportelli ed ante scorrevoli che richiedono un telaio con giunture per il loro scorrimento.

Le forme e l’estetica degli sportelli per mobili sono molti e vari, partendo da quelli curvi e ad arco, fino ai modelli marinari composti da vetro o persiane fisse in legno.

Cerniere a scatto, a scomparsa, a forma classica, antichizzate

Di cerniere per mobili ne esistono di tanti tipi e modelli, i più semplici si applicano con bulloni e cacciaviti.

Le cerniere a forma di biscotto e a coda di rondine, sono composte da due placche forate unite da un perno centrale spesso. Sono di acciaio ma rifinite con laccatura in ottone, bronzo o nichel che le rende lucide.

Le cerniere antichizzate stile barocco, hanno un perno centrale rotondeggiante e rifinito, possono essere di piccolo spessore adatte a sportelli pregiate di poco peso.

Cerniere a libretto per sportelli e ante molto pesanti. Eseguono il movimento di apertura e chiusura fluido, senza scatto o elementi bloccanti. Hanno un perno centrale molto spesso e lungo, le placche che andranno installate su mobile e anta non sono per forza uguali come le cerniere biscotto, barocco e a rondine.

Cerniere a scatto: utili per mobili da cucina e alcuni modelli moderni adatti a ingressi, corridoi e salone. Sono composte da più perni e un meccanismo a scatto che li collega. Per l’attacco sono presenti due placche non omogenee che si applicano con bulloni, viti apposite e chiodi.

About: admin