Attenzione ai chiodi: per chiodatrici sicure

Attenzione ai chiodi: per chiodatrici sicure

I chiodi per chiodatrici vengono sparati con tale potenza da penetrare a fondo in assi di legno e pareti di muratura: non è difficile immaginare che tipo di danni possano fare su un corpo umano. Per evitare incidenti, più frequenti di quanto si pensi, ecco qualche utile norma di sicurezza per poter effettuare i vostri lavori di riparazione e finitura senza temere di trovarvi dei chiodi per chiodatrici piantati nella mano!

– Non avvicinate il dito al grilletto fino a quando non siete pronti e in posizione per sparare i chiodi per chiodatrici nel materiale. La prima causa di incidenti è proprio un’involontaria contrazione di un dito incautamente appoggiato sul grilletto! Pensateci: quando accade qualcosa di inaspettato – ad esempio se inciampiamo, o scivoliamo da una scala – istintivamente molto spesso siamo portati a contrarre le dita per la sorpresa. Vogliamo veramente rischiare che questo gesto involontario ci pianti dei chiodi per chiodatrici in una gamba?
È ben vero che esistono misure di sicurezza: molte pistole sparachiodi, ad esempio, richiedono che la bocca dell’attrezzo sia premuta contro il materiale per sparare. Ma anche così, un contatto accidentale – se avete il dito sul grilletto – potrebbe trasformare quei chiodi per chiodatrici in involontari piercing.

– Assicuratevi sempre, e frequentemente, che al di là del pezzo di materiale che state lavorando – come ad esempio un’asse, o un pannello – non ci sia nessuno. I chiodi per chiodatrici escono dalla pistola con forza sufficiente da poter sfondare un pannello sottile senza grossa difficoltà, e trasformarsi in proiettili anche letali. Controllate sempre che nessuno sia messo a rischio dal vostro lavoro: le ferite da chiodi per chiodatrici possono anche uccidere.

– Indossate gli occhiali di protezione ogni volta che utilizzate una pistola sparachiodi. I chiodi per chiodatrici normalmente sono caricati in bobine, elettrosaldate o tenute insieme da un sottile filo metallico. Quando viene premuto il grilletto, un martelletto interno batte con forza sulla testa del primo, sparandolo nel materiale, e in quel momento – se come spesso capita la copertura di sicurezza è stata tolta per rendere più facile determinare con precisione dove verranno posizionati i chiodi per chiodatrici – è possibile che un frammento del filo metallico esca in direzione casuale e vi colpisca negli occhi, ferendovi.

– Fate attenzione agli imprevisti. I chiodi per chiodatrici sono di tanti tipi: ce ne sono di più grossi e di più sottili, di più lunghi e di più corti, e la varietà di materiali in cui possono essere infissi è enorme. Non è impossibile che, per via di una grana del legno molto compatta e dura, oppure perchè incontrano sul loro percorso altri chiodi o pezzi di metallo, i chiodi per chiodatrici deviino anche di novanta gradi rispetto alla direzione corretta. Una mano posta in posizione non sicura potrebbe ricevere una sgradevolissima sorpresa…

About: admin